Lunedì - Venerdì 09:00 - 19:00

Sabato e Domenica - chiuso

Verona

tel. 045 914185

Villafranca

tel. 045 7900497

Applicazione dell’emdogain nella terapia chirurgica dei difetti ossei verticali

Studio dentistico associato Lombardo  >  Articoli e Pubblicazioni   >  Applicazione dell’emdogain nella terapia chirurgica dei difetti ossei verticali

Applicazione dell’emdogain nella terapia chirurgica dei difetti ossei verticali

LOMBARDO G,PAVAN R, CORROCHER G, CERVATO M, VOTZAKIS P,
13° Congresso Nazionale del “Collegio dei Docenti di Odontoiatria”- Roma, 5-8 Aprile 2006.

images3Introduzione: scopo di questo studio è quello di valutare clinicamente e radiograficamente nel medio e lungo termine l’efficacia della Rigenerazione Biologicamente Indotta nel trattamento dei difetti verticali profondi.
Materiali e metodi: sono stati  selezionati un gruppo di pazienti di età compresa tra i 19 e i 45 anni che presentavano difetti verticali con caratteristiche ben specifiche: sondaggio (PPD-iniz) > 6mm; componente infraossea valutata radiograficamente > 3mm; buon controllo di placca (indice di placca visibile (VPI)) < 20%); indice di sanguinamento gengivale (GBI) < 20% full-mouth; indice di placca (PLI) e Indice Gengivale (GI) compresi tra 0 e 1 a livello del sito da operare. I pazienti sono stati quindi suddivisi in 2 gruppi per un totale di 15 difetti ciascuno. Il primo gruppo (Gruppo A) è stato trattato con la tecnica della Rigenerazione Guidata dei Tessuti (GTR) mediante l’utilizzo di membrane in e-PTFE mentre il secondo gruppo (Gruppo B) è stato trattato con la tecnica della Rigenerazione Biologicamente Indotta  (IBR) mediante l’uso dell’Amelogenina. Sono stati raccolti e valutati i parametri clinici e radiografici preoperatori, a distanza di 1 e 6 anni.
Risultati : dall’analisi dei dati forniti da questa nostra esperienza, e sostanzialmente in accordo con quanto riferito nei lavori presenti in letteratura, la Rigenerazione Tissutale Indotta per mezzo dell’Amelogenina appare essere una tecnica efficace e affidabile nel trattamento dei difetti verticali profondi.
Conclusioni: la IBR con amelogenine ha dato risultati paragonabili per efficacia a quelli della GTR con membrane non riassorbibili e rappresenta una valida alternativa terapeutica nel trattamento dei difetti parodontali profondi.

Lascia un commento