Lunedì - Venerdì 09:00 - 19:00

Sabato e Domenica - chiuso

Verona

tel. 045 914185

Villafranca

tel. 045 7900497

Emergenza Covid-19

Studio dentistico associato Lombardo  >  Area Pazienti  >  Emergenza Covid-19

Protocollo di sicurezza Emergenza Covid-19

 

Dal giorno 4 Maggio 2020 il governo centrale e quello regionale hanno riaperto a tutti gli effetti le attività professionali in ambito odontoiatrico.

Lo Studio Dentistico Associato Lombardo comunica ai suoi pazienti che ha adottato fin da subito un percorso organizzativo che limita i contatti superflui e pone una barriera alla possibile diffusione del virus.

Il protocollo di cui abbiamo voluto dotarci è quello indicato dalle LINEE GUIDA approntate dall’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri e dall’ANDI ( Associazione Nazionale Dentisti Italiani ).

 

ATTIVITA’ DI SEGRETERIA

L’attenzione verso una scrupolosa applicazione delle norme necessarie inizia proprio dall’attività del personale di segreteria che pone già telefonicamente al momento della conferma dell’appuntamento, sia ai nuovi pazienti che a quelli che da tempo ci hanno scelto come Studio Dentistico di riferimento, alcune domande relative allo stato di salute, eventuali sintomi o possibili precedenti contatti con persone risultate positive.

Al momento poi in cui un paziente entra fisicamente in studio, attraverso un apposito schermo divisorio trasparente in PMMA posto a protezione della postazione in reception, provvede a fargli compilare un cartaceo, simile al triage telefonico già eseguito, in cui vengono confermate e sottoscritte le condizioni non ostative al accesso in sicurezza per sé e per gli altri.

Oltre a questi aspetti burocratici le segretarie hanno anche il compito di:

  • – Controllare e risolvere eventuali problemi di affollamento
  • – Procedere alla rilevazione a distanza della temperatura corporea del paziente ( che non deve superare i 37 gradi ) attraverso apposita strumentazione ad infrarossi
  • – Invitare il paziente a disinfettare le mani con soluzione idroalcolica
  • – Fare indossare calzari mono uso al paziente
  • – Mantenere pulizia scrupolosa delle superfici (monitor, tastiera computer, penne, telefono, stampanti, ecc…).
  • – Pulire o far pulire quotidianamente il pavimento con detergenti idonei
  • – Mantenere arieggiata la sala d’aspetto e assicurarsi che nella stessa vengano rispettate le distanze di sicurezza tra le persone in attesa.
  • – Disinfettare con appositi prodotti la maniglia sia esterna che interna della porta di ingresso ad ogni passaggio nonché le superfici delle poltrone della sala d’aspetto tra un utilizzo e l’altro.

Per quanto riguarda le protezioni DPI il personale in segreteria deve indossare il camice e la mascherina chirurgica ( anche non FFP2 ) e verranno utilizzati separatori in PMMA trasparenti anche se le dimensioni del banco della segreteria sarebbero già sufficienti al mantenimento delle distanze opportune.

 

ATTIVITA’ CLINICHE

Per quanto riguarda le attività di erogazione delle terapie odontoiatriche vere e proprie le nostre sale deputate alle stesse, come come quella dedicata alla sterilizzazione dello strumentario, sono da sempre organizzate secondo rigidi, collaudati e sempre controllati a norma di legge, protocolli, come qui è possibile visionare nostra documentazione https://www.studiodentisticolombardo.it/area-pazienti/tecnologia-e-dispositivi/sterilizzazione/

A questi vengono ora affiancate ulteriori attenzioni che il personale ASO ( Assistenti di poltrona ) devono mettere in pratica:

  • – Tutte le superfici vanno deterse e disinfettate
  • – Proteggere con pellicole protettive sostituibili ogni volta i manipoli e ogni strumento elettromedicale
  • – Fare in modo che l’ambiente sia il più ordinato possibile: sulle superfici operative deve esserci solo materiale strettamente indispensabile alla terapia programmata. 
  • – Dove è possibile ricoprire con pellicola di polietilene anche le superfici e i vassoi.
  • – Evitare di aprire i cassetti se non strettamente necessario.
  • – Predisporre per ogni paziente, una volta seduto in poltrona, un risciacquo con acqua ossigenata 10% ( una parte) e acqua pura ( 2 parti ) da eseguirsi per 30 secondi.
  • – Al termine della seduta e tra un paziente e l’altro dedicare il tempo necessario alla completa sanificazione di tutte le superfici, alla rimozione e sostituzione di tutto lo strumentario utilizzato e alla profonda detersione e disinfezione della poltrona in tutte le sue componenti sia di seduta che di strumentario fisso.

Per quanto concerne invece le protezioni DPI le assistenti alla poltrona, i dottori e gli Igienisti indossano camici sterili monouso, cuffie monouso di protezione capelli, calzari sanitari, doppia mascherina ( FFP2 raddoppiata da quella chirurgica ), schermi o occhiali protettivi e guanti monouso in nitrile o in lattice.

 

 

IMPATTO ECONOMICO

 

L’ANDI ha portato a termine uno studio sull’impatto economico che tutto ciò, se applicato alla lettera, può comportare a livello di costi da sostenere per una struttura odontoiatrica ed è arrivato alla conclusione che mediamente il costo, che include sia l’operatività che l’accettazione e l’accoglienza e che si riferisce ai prezzi attuali, è di circa il 20% in più rispetto al costo prima sostenuto per ora/poltrona.

A questo proposito vogliamo rassicurare chi ci legge che lo Studio Dentistico Associato Lombardo non farà in alcun modo ricadere sulle tariffe delle prestazioni l’aumento dei costi da sostenere in relazione ai nuovi protocolli messi in campo rispetto alla messa in sicurezza Covid-19 di tutti gli attori: pazienti, personale medico, igienisti, personale in assistenza e di segreteria.
Verranno al contrario messe in campo ulteriori strategie di pagamento e scontistiche dedicate per agevolare per tutti l’accesso alle cure necessarie.