Lunedì – Venerdì 09:00 – 19:00

Sabato e Domenica – chiuso


Verona

tel. 045 914185


Villafranca

tel. 045 7900497

Fluoro

A cosa serve il fluoro

Il meccanismo d’azione del fluoro nella prevenzione della carie è duplice: da un lato infatti esso agisce sulla struttura dentaria, dall’altro sui microorganismi della placca responsabili della produzione di acidi. Il fluoro interagisce con lo smalto sia durante l’odontogenesi che dopo l’eruzione dell’elemento nel cavo orale. Nel primo caso i fluoruri giunti al tessuto per via sistemica possono depositarsi negli strati più profondi dello smalto in via di formazione dando origine alla costituzione di cristalli di fluorapatite. Dopo l’eruzione invece, se l’elemento è presente nel cavo orale a concentrazioni sufficientemente elevate, questo si può fissare sulla superficie dello smalto, specie in presenza di tessuto demineralizzato, concorrendo alla remineralizzazione di lesioni cariose in fase iniziale.

Fluoro sistemico

Il fluoro somministrato per via sistemica ha come bersaglio gli elementi dentari in via di formazione ed è pertanto una metodica preventiva da attuarsi fino ai 15 anni. Il fluoro si trova in natura in molti alimenti e bevande.

Fluoro topico

La somministrazione di fluoro per via topica può essere effettuata a qualunque età, dal momento che ha l’obiettivo di promuovere i processi di remineralizzazione dello smalto e di inibire la crescita batterica e la produzione di acidi. Le metodiche di fluoroprofilassi topiche sono molteplici e prevedono l’utilizzo di mezzi di somministrazione sia per uso domiciliare che professionale. 
Fra i primi vanno annoverati i dentifrici e i collutori mentre fra i secondi i gel, le soluzioni, la ionoforesi, le vernici, i dispositivi a rilascio controllato e i materiali da ricostruzione a rilascio di fluoro.

Applicazione del fluoro

L’applicazione di preparati a base di fluoro per uso professionale viene in genere riservata a quella categoria di pazienti definiti ad elevato rischio di carie. La metodica che attualmente riscuote i maggiori consensi è l’applicazione di vernici o gel a base di amine fluorurate, un vettore organico dello ione fluoro che ha dimostrato essere dotato di un’elevata affinità per i tessuti mineralizzati. L’applicazione semestrale di tali preparati ha dimostrato avere un’efficacia variabile nei diversi studi fra il 20 ed il 60%.
Fra i più moderni veicoli di fluoro-profilassi topica vi sono i dispositivi a rilascio controllato, sistemi che fissati nel cavo orale sulla superficie di uno o più elementi dentari, consentono una somministrazione di fluoro ad alta frequenza di applicazione ed a bassa concentrazione, che garantiscono un’elevata concentrazione di fluoro nel cavo orale senza
rischio di sovradosaggi. Da qualche anno vengono utilizzati nella pratica clinica come materiali da ricostruzione alcuni materiali a rilascio di fluoro (cementi vetro-ionomerici, compomeri) che si sono dimostrati di grande utilità nella ricostruzione di elementi decidui cariati, soprattutto in piccoli pazienti ad elevato rischio di carie.

Non hai trovato quello che cercavi? Contattaci subito e risponderemo alle tue domande

VERONA

Viale Nino Bixio, 28
37126 Verona
Tel. 045 914185
Fax 045 8301380

VILLAFRANCA

Viale Nino Bixio, 149
37069 Villafranca (VR)
Tel. 045 7900497
Fax 045 6304089

"Inviando questa richiesta autorizzo il trattamento dei dati personali in ottemperanza alla legge sulla privacy 196/2003, di cui ho potuto prendere visione tramite questa pagina: Privacy Policy"