Lunedì - Venerdì 09:00 - 19:00

Sabato e Domenica - chiuso

Verona

tel. 045 914185

Villafranca

tel. 045 7900497

Fumare predispone alla perimplantite

Studio dentistico associato Lombardo  >  Novità   >  Fumare predispone alla perimplantite

Fumare predispone alla perimplantite

L’implantologia è ormai considerata il presidio di primo grado per la sostituzione dei denti mancanti.
Tuttavia è anche risaputo che non è da considerarsi una soluzione definitiva e miracolosa in quanto, se non vengono programmati e rispettati protocolli di richiami periodici di igiene specifica e controllo, può essere aggredita da processi infiammatori quali la Mucosite perimplantare e la ben più grave Perimplantite.
La prima si ha quando a fronte di un arrossamento della gengiva intorno all’impianto con sanguinamento al sondaggio non si evidenzia perdita di supporto osseo perimplantare né all’esame obiettivo né  a quello radiografico.
La seconda invece presenta anche una perdita ossea uguale o maggiore di 4 mm.
Si sa che l’incidenza di queste patologie non è di poco conto oscillando circa dal 30% al 60% per la mucosite e dal 10% al 40% per la perimplantite.

 

Un recente studio scientifico apparso sulla rivista internazionale Oral Disease ha voluto analizzare l’impatto che ha il fumo sulle protesi supportate da impianti per vedere quanto è il peso questo vizio ha sull’insorgenza delle infiammazioni su impianti.
Senza dilungarci su tabelle, percentuali e numeri statistici è possibile affermare che sono stati pienamente confermati i dati riportati da precedenti indagini e che è possibile affermare che per un fumatore ( anche di poche sigarette al giorno ) il rischio aumenta notevolmente, addirittura predisponendo al fallimento.
E’ necessario pertanto, e non ci stancheremo mai di ripeterlo, che ogni paziente che si sia sottoposto ad interventi implantoprotesici di qualsiasi tipo venga costantemente monitorato e controllato da una equipe di dottori igienisti che operino sotto la supervisione del clinico implantologo che ha eseguito l’intervento.
Questo deve essere un protocollo assolutamente irrinunciabile per ogni paziente implantologico, che deve essere ulteriormente implementato e reso specifico nel caso di un fumatore.

Lascia un commento