Lunedì - Venerdì 09:00 - 19:00

Sabato e Domenica - chiuso

Verona

tel. 045 914185

Villafranca

tel. 045 7900497

Gli alimenti dannosi per i denti

Studio dentistico associato Lombardo  >  Blog  >  Gli alimenti dannosi per i denti

La relazione tra alimenti e denti è pressoché inscindibile. I denti, infatti, subiscono l’impatto diretto della nostra alimentazione.

Questo sia in positivo che in negativo. Sì, perché come esistono degli alimenti buoni per i denti, ci sono anche degli alimenti che giocano un ruolo determinante nella formazione della carie e dei problemi di erosione dentale. I carboidrati semplici, ad esempio, sono tra i fattori che determinano la carie, insieme alla flora cariogena, alla saliva, alle caratteristiche strutturali e alla suscettibilità individuale, all’igiene orale. Non c’è nulla di male nel concedersi piccoli peccati di gola, ma un consumo eccessivo di zuccheri può portare a accumuli di placca significativi, mentre la metabolizzazione degli zuccheri produce degli acidi che contribuiscono alla formazione della carie.

Ecco quindi che è necessario evitare gli snack dolci gommosi per esempio, poiché i batteri nocivi presenti nella bocca si cibano di questi zuccheri e producono gli acidi che attaccano e distruggono lo smalto dentale. I cibi dolci di natura sono un ottimo modo per tenere a bada la voglia di zuccheri. Anche gli agrumi e le spremute, che sono un’ottima fonte di vitamine, non sempre sono un cibo del tutto salutare. Il pompelmo e il limone, per esempio, hanno un contenuto altamente acido e possono danneggiare lo smalto dei denti. Vanno pertanto consumati con moderazione e consigliamo di sciacquare molto bene la bocca con dell’acqua subito dopo il loro consumo. Occhio, poi, alle bevande. Uno studio recente mette in rilievo il fatto che bere un litro di bevande gassate al giorno può portare alla rimozione di un millimetro di smalto nel giro di pochi anni.

Anche le bevande alcoliche rientrano tra i prodotti che danneggiano i denti e le gengive. Perché? L’alcol è un irritante per le gengive e per i tessuti morbidi della bocca. Inoltre, provoca una riduzione della saliva e causa erosione dentale, poiché è una sostanza acida.

Una categoria a sé è rappresentata dagli alimenti che macchiano i denti. Cioè quei cibi e bevande che magari non fanno male alla salute dei denti e delle gengive, ma che purtroppo compromettono la bellezza del sorriso. L’importante in questo caso è effettuare una corretta pulizia dei denti dopo il loro consumo. Ecco degli esempi di alimenti che ingialliscono i denti: caffè, salsa di soia, vino rosso, Barbabietola, liquirizia, carciofi e frutti di bosco e verdure fortemente colorate come gli spinaci.

Infine, ricordiamo che, per motivi “fisici” o di consistenza, certi alimenti favoriscono più di altri l’insorgenza di carie dentaria. Cibi troppo appiccicosi o duri sono dannosi.

Nel primo caso c’è il rischio che rimangano incastrati e favoriscano l’accumulo di batteri. Nel secondo, possono causare danni fisici ai denti, come le scheggiature. In particolare, questi sono cibi da evitare quando si porta per esempio l’apparecchio ortodontico. E’ il caso di sciroppi, topping, caramelle, miele pastorizzato, crema di nocciole ecc.)  o di quelli poltigliosi o che diventano poltiglia subito dopo la masticazione (marmellate, crackers, biscotti, fette biscottate ecc.); questi, aderendo e lasciando più residui sui denti, favoriscono la proliferazione dei batteri e la formazione degli acidi.

Lascia un commento