Lunedì - Venerdì 09:00 - 19:00

Sabato e Domenica - chiuso

Verona

tel. 045 914185

Villafranca

tel. 045 7900497

Nasce la Banca del Sorriso

Studio dentistico associato Lombardo  >  Novità   >  Nasce la Banca del Sorriso

Nasce la Banca del Sorriso

Lentamente ma con sempre più convinzione i ricercatori in tutto il mondo stanno proseguendo sulla strada della rigenerazione in laboratorio dell’intero elemento dentale.

Una realtà di eccellenza in questo settore svolge il proprio lavoro proprio in Italia e precisamente presso il Policlinico di Milano, dove si è pensato di creare una ” Banca del Sorriso ” grazie alla consapevolezza che le staminali derivate dalla polpa dentale hanno un´elevata capacità proliferativa e una importante plasticità cellulare, caratteristiche assai rilevanti per possibili applicazioni terapeutiche a livello nervoso, osseo e cartilagineo.

In questa prima fase iniziale si procederà alla raccolta, il bancaggio e lo studio delle staminali della polpa dentale presso la Biobanca Italiana della Fondazione, per verificare le caratteristiche in vitro di queste cellule dopo estrazione da un dente congelato con la nuova metodica laser.

La tecnica innovativa prevede la conservazione del dente intero attraverso una metodologia laser brevettata dai ricercatori del Policlinico, che permette una maggior conservazione delle cellule della polpa.

Grazie a questa pratica, che preserva la staminalità delle cellule in essa contenute, la polpa e le cellule staminali possono essere recuperate in una fase successiva, solo nel momento di un´eventuale necessità terapeutica con minor costi.

Le tecniche di crioconservazione delle staminali estratte dal dente finora disponibili richiedevano l´utilizzo di onerose procedure di purificazione ed espansione cellulare.

Si spera quindi in un futuro, peraltro non molto vicino purtroppo, di ricreare, tramite le cellule staminali dentali, l’organo dentale e gli annessi di sostegno del dente.

Il passaggio da una odontoiatria riparativa ad una rigenerativa, capace di cancellare il ricorso a protesi ed impianti dentali sembra comunque ancora lontano.

1Comment
  • patrizia
    3 settembre 2011 at 17:38

    Illustri Professori, sono felice che la ricerca stia procedendo anche in Italia sulla rigenerazione dentale…
    Sono una mamma di due ragazzi portatori di agenesie, più o meno gravi, a causa della Displasia Ectodermica Ipoidrotica,malattia genetica “rara” , soprattutto in Campania (vivo in provincia di Napoli)dove le uniche cose da fare che mi sono state proposte sono state quelle di aspettare la maggiore età per poi impiantare una protesi definitiva .
    Invece io stavo già da tempo cercando in rete notizie incoraggianti sulle scoperte più recenti che potessero rigenerare i propri denti, ed avendo trovato il sito della “Banca del sorriso”, il mio cuore si è “non poco entusiasmato”…. pensate di poter aiutarmi a risolvere i problemi di dentizione dei miei ragazzi? Devo venire lì per “conservare” presso la Vostra Banca gli ultimi denti da latte che nella ragazza di 16 anni sono ancora presenti e non so se devo attendere che cadano da soli?
    Spero che qualcuno legga il mio messaggio, e mi scuso se forse non era qui che dovevo scrivere… comunque il mio commento ALL’ARTICOLO PUBBLICATO IN ALTO è UN GRANDE “CONTINUATE COSI’!!!” a tutti i ricercatori e gli scienziati che con grande passione e professionalità continuano tutti i giorni a darci speranza ed aiuto per il futuro.
    Un sentito ringraziamento a tutti Voi!!!

Lascia un commento