Lunedì - Venerdì 09:00 - 19:00

Sabato e Domenica - chiuso

Verona

tel. 045 914185

Villafranca

tel. 045 7900497

Impianti in mancanza d’osso

Studio dentistico associato Lombardo  >  Odontoiatria   >  Implantologia  >  Impianti in mancanza d’osso

Le ossa mascellari e mandibolari sono costituite da uno spessore di osso basale sormontato da uno di osso alveolare.

In caso di estrazione dentaria la rimozione della radice lascia vuoto l’alveolo che la conteneva e determina l’innesco di tutta una serie  di rimaneggiamenti che, partendo dalla formazione iniziale del coagulo, passa attraverso la migrazione in sito di cellule osteogenetiche per finire con la sostituzione dello stesso con tessuto osseo di nuova formazione.

A seconda del settore interessato, dall’età e salute del paziente, e da altri fattori intrinsechi ed estrinsechi, questo processo può durare da qualche settimana a qualche mese per potersi definire maturato e organizzato e può portare a percentuali di riempimento anch’esse diverse.

Una volta però conclusa questa prima fase inizia purtroppo un processo inverso di riassorbimento, anch’esso variabile in spessore o altezza, dovuto proprio all’assenza della radice e quindi all’assenza del carico masticatorio.

La velocità di tale processo sfavorevole a sua volta è variabile, ma inesorabilmente col tempo porta ad una diminuzione della quota alveolare fino anche alla sua totale scomparsa.

L’osso basale invece, grazie alla sua funzione scheletrica, contiene al suo interno strutture vitali, e quindi da salvaguardare, come il nervo mandibolare inferiormente o i seni mascellari superiormente e pertanto non va incontro a riassorbimento se non per una quota veramente minima.

Quando attraverso una TAC, passaggio sempre consigliato prima dell’esecuzione di qualsiasi intervento implantologico, si evidenzia una grave perdita di volume osseo la strada verso la riabilitazione diventa in salita.

Fin dagli anni novanta molti sono stati i protocolli proposti per ricostruire i volumi ossei perduti sia per quanto riguarda la mandibola sia per ciò che concerne la mascella.

Tutte le tecniche si ripropongono di ricostruire un sufficiente strato di osso alveolare, come raccomandato da moltissime scuole di pensiero in questa disciplina, in quanto si considera un buon impianto quello con una lunghezza di almeno 13 mm ed uno spessore di 3,75 mm.

 

Impianti dentali in assenza di osso: come lavoriamo

Gli insuccessi dovuti a “ rigetto “ o più frequentemente a successivo riassorbimento dell’osso neoformato con esposizione degli impianti, dolore e perdita degli stessi sono in letteratura percentualmente non rassicuranti.

Da qualche anno a livello mondiale la ricerca ha portato alla ribalta una nuova filosofia chirurgica per il posizionamento di impianti dentali in assenza d’osso e il Prof Giorgio Lombardo può essere annoverato tra coloro che per primi hanno contribuito al suo perfezionamento.

Invece di ricostruire l’osso alveolare con tutte le problematiche e i rischi cui si è accennato, perché non sfruttare l’osso basale residuo anche se in quantità davvero minima per inserire degli impianti corti (Short Implant)?

Il particolare disegno di questi impianti riesce a fornire in soli 5 mm. di altezza una superficie esterna di connessione e integrazione con l’osso superiore a quella di impianti lunghi più del doppio.

La cosa importante da sottolineare è che l’osso dove alloggiare le “viti” non è ricostruito, ma è osso nativo molto consistente e pertanto capace di offrire una risposta valida ai carichi masticatori.

Nei settori posteriori, sia a livello mandibolare che mascellare, dove il riassorbimento osseo è maggiormente invalidante per le riabilitazioni fisse su impianti, lo Studio Dentistico Associato Lombardo, grazie all’utilizzo di questi impianti corti di nuova concezione, ha risolto con successo ormai numerosi casi clinici che altrove non erano riusciti a trovare soluzione.

I nostri casi clinici

Riportiamo di seguito alcuni casi di IMPIANTI CON POCO OSSO da noi eseguiti su nostri pazienti. Clicca sopra le anteprime per approfondire.
Attenzione: per l’esplicità e l’immediatezza di alcune immagini, si sconsiglia la visione di questi contenuti a persone facilmente impressionabili.

INVIACI UNA RICHIESTA

Se desideri contattarci per qualsiasi motivo od esigenza e non ti è possibile farlo telefonicamente, utilizza questa sezione: siamo sempre presenti e ti richiameremo in tempi brevissimi

"Inviando questa richiesta autorizzo il trattamento dei dati personali in ottemperanza alla legge sulla privacy 196/2003, di cui ho potuto prendere visione tramite questa pagina: Privacy Policy"