Lunedì - Venerdì 09:00 - 19:00

Sabato e Domenica - chiuso

Verona

tel. 045 914185

Villafranca

tel. 045 7900497

Grave compromissione estetica del sorriso per perdita di tessuto gengivale


Paziente femmina di anni 28 inviataci da un collega con grave compromissione del sorriso a causa della malattia parodontale nella sua forma aggressiva in stato ormai avanzato. Si decide di eseguire un iniziale trattamento ortodontico di estrusione lenta dell’incisivo laterale superiore sx ormai perso allo scopo di trascinare in basso i tessuti gengivali e ossei. Successivamente si esegue un primo intervento di chirurgia parodontale di innesto di connettivo nel sito edentulo e condizionamento della guarigione dei tessuti tramite un provvisorio modellato ad hoc. Un secondo intervento di chirurgia resettiva nei settori adiacenti ed un nuovo provvisorio di condizionamento sono stati in grado di armonizzare la festonatura gengivale ridonando alla paziente una buona estetica rosa. La paziente e stata poi riconsegnata al collega per la finalizzazione protesica.


Hai anche tu un problema simile a questo caso?

Se ti sembra di avere un problema simile a quello riportato in questa pagina, compila il form qui sotto e inviaci una richiesta. Ti contatteremo al più presto per capire assieme a te come possiamo aiutarti.

"Inviando questa richiesta autorizzo il trattamento dei dati personali in ottemperanza alla legge sulla privacy 196/2003, di cui ho potuto prendere visione tramite questa pagina: Privacy Policy"


Davide Davide

Hai anche tu un problema simile a questo caso?

Se ti sembra di avere un problema simile a quello riportato in questa pagina, compila il form qui sotto e inviaci una richiesta. Ti contatteremo al più presto per capire assieme a te come possiamo aiutarti.

"Inviando questa richiesta autorizzo il trattamento dei dati personali in ottemperanza alla legge sulla privacy 196/2003, di cui ho potuto prendere visione tramite questa pagina: Privacy Policy"

 

Attenzione!

Per l’esplicità e l’immediatezza di alcune immagini, si SCONSIGLIA la visione di questo caso clinico a persone facilmente impressionabili.