Lunedì - Venerdì 09:00 - 19:00

Sabato e Domenica - chiuso

Verona

tel. 045 914185

Villafranca

tel. 045 7900497

Quando fare l’Igiene Orale

Studio dentistico associato Lombardo  >  Blog  >  Quando fare l’Igiene Orale

Una corretta igiene orale è la base di una bocca sana. Chi non desidera denti bianchi, un bel sorriso, ma soprattutto chi non vorrebbe evitare carie e altri fastidiosi problemi dentali?
L’igiene dentale fatta dal proprio dentista completa in maniera fondamentale la quotidiana igiene orale domiciliare. Prendersi cura quotidianamente della propria bocca, infatti, è necessario, ma non basta. Quando non si esegue spesso la pulizia dei denti dal dentista, come quando non si mantiene una corretta igiene orale, capita che si creino accumuli di tartaro tra i denti e le gengive. Questi accumuli non sono solo antiestetici, ma spesso anche pericolosi perché oltre a causare gengiviti che possono evolversi in parodontite (piorrea). L’unico mezzo per pulire efficacemente e in modo radicale i denti è la seduta di igiene professionale. Essa permette di prevenire molte patologie o di individuarle sul nascere, in modo da intervenire con il minor fastidio possibile per il paziente.

Ma ogni quanto fare la pulizia dei denti?

La pulizia dei denti dovrebbe essere un appuntamento fisso.A seconda delle problematiche e delle predisposizioni di ognuno di noi, l’igienista dentale sarà in grado di valutare se sono necessarie delle sedute ogni 6 mesi o più frequenti.
Ebbene sì, bisogna sfatare la credenza secondo la quale basta una pulizia annuale, o addirittura meno frequente.

I denti possono essere apparentemente puliti ai nostri occhi, ma sei mesi sono invece di media sufficienti a dover ricorrere nuovamente ad una pulizia professionale che elimini ogni rischio di irritazione. Molti pazienti hanno, poi, il timore di sottoporsi all’igiene orale perché temono sia lunga e dolorosa, o semplicemente perché non sanno come questa viene eseguita. Se vi state chiedendo se la pulizia dentale sia dolorosa o meno, la risposta è che il dolore può variare da paziente a paziente ma, in generale, sarebbe scorretto affermare che si tratti di un intervento doloroso. Se il paziente si sottopone con regolarità a sedute di igiene orale professionale, questa non sarà né lunga né particolarmente fastidiosa, poiché i denti non presenteranno eccessivi accumuli di placca e tartaro. Al contrario, se il paziente è restio alle sedute di igiene orale professionale, le operazioni di pulizia dei denti potrebbero essere fastidiose e prolungate rispetto alla media. Una assente, insufficiente o incorretta igiene orale domiciliare, così come il non sottoporsi regolarmente alla pulizia dentale sono abitudini che portano inevitabilmente all’accumulo più marcato di tartaro, con conseguente dolore, gonfiore e sanguinamento gengivale a prescindere dall’intervento di igiene orale professionale. L’igienista dentale in questi casi incontrerà sicuramente maggior difficoltà nella rimozione del tartaro, dovendo spingersi talvolta anche al di sotto del solco gengivale.

Lascia un commento