Lunedì - Venerdì 09:00 - 19:00

Sabato e Domenica - chiuso

Verona

tel. 045 914185

Villafranca

tel. 045 7900497

Valutazione dell’efficacia di Derivati della Matrice dello Smalto nel trattamento dei Difetti Infraossei: Studio multicentrico di 24 mesi

Studio dentistico associato Lombardo  >  Ricerca e Sperimentazione   >  Valutazione dell’efficacia di Derivati della Matrice dello Smalto nel trattamento dei Difetti Infraossei: Studio multicentrico di 24 mesi

Valutazione dell’efficacia di Derivati della Matrice dello Smalto nel trattamento dei Difetti Infraossei: Studio multicentrico di 24 mesi

Francetti L, Trombelli L, Lombardo G, Guida L, Cafiero C, Roccuzzo M, Carusi G, Del Fabbro M.
Int J Periodontics Restorative Dent. 2005 Oct;25(5):461-73

emdoga9L’obiettivo di questo studio clinico multicentrico prospettico controllato era di valutare l’efficacia di Emdogain (Biora), un derivato della matrice dello smalto (EMD), in combinazione con il trattamento chirurgico dei difetti parodontali angolari, rispetto alla sola chirurgia, per un massimo di 24 mesi di follow-up. Lo studio è stato condotto in sei università italiane e 11 le pratiche private. Sono stati selezionati pazienti con difetti angolari a una, due, o tre pareti e con una profondità del difetto intraosseo (IBD) di 4 mm o più e con un sondaggio della profondità della tasca (PPD) di almeno 6 mm. Sono stati casualmente assegnati a una delle due prove o gruppi di controllo. Il gruppo di prova è stato trattato con la tecnica chirurgica della Salvaguardia della Papilla Semplificata (SPP) più Emdogain dopo il condizionamento della radice con Etilendiamminotetraacetico. Il gruppo di controllo è stato trattato con SPP solo. Plaque Index, indice gengivale, PPD, e il livello di attacco parodontale (PAL) a siti chirurgici sono stati valutati al momento della verifica preoperatoria (baseline). IBD è stata misurata intraoperatoriamente dopo debridement. IBD è stata valutata anche con un computer-aided tecnica, dalle radiografie periapicali. Plaque Index, indice gengivale, PPD, PAL, e IBD sono stati valutati a 12 e 24 mesi postoperatorio. I dati sono stati ulteriormente suddivisi in due sottogruppi in base al basale IBD (6 mm o meno e più di 6 mm). Le differenze tra ogni follow-up e di base, e tra i gruppi ad ogni follow-up, per i parametri di cui sopra sono stati valutati da metodi statistici standard. Sono stati selezionati 153 pazienti per un totale di 195 difetti intraosseo: 83 pazienti (108 difetti) e 70 pazienti (87 difetti) sono stati assegnati alla prova e di controllo dei gruppi, rispettivamente. Tutti i parametri sono stati migliorati, sia a 12 e 24 mesi, rispetto al basale in entrambi i gruppi. Nel gruppo di test, IBD, PPD, e PAL a 12 mesi sono stati significativamente migliori di questi parametri nel gruppo di controllo. Non sono stati segnalati eventi avversi significativi connessi con l’uso di Emdogain . L’uso di EMD come complemento alla chirurgia parodontale nel trattamento dei difetti angolari è in grado quindi di aumentare in modo significativo il tasso e il grado di rigenerazione parodontale. Veniva visualizzata anche la rigenerazione del tessuto significativo nel gruppo di controllo, ma a un ritmo inferiore rispetto al gruppo Emdogain. La procedura chirurgica per sé, con l’obiettivo di preservare al massimo le potenzialità di rigenerazione dei tessuti parodontali, ha dimostrato di essere efficace nel trattamento di difetti parodontali angolare. Tasche con IBD superiore a 6 mm hanno mostrato un miglioramento maggiore quando trattati con Emdogain.

>Leggi tutto l’Articolo

1Comment
  • Leatrice
    24 luglio 2011 at 05:17

    I tuhhogt finding this would be so arduous but it’s a breeze!

Lascia un commento